Risorse utili: libri femministi sul corpo

da | 15 Gennaio 2024 | Risorse Utili

Vuoi imparare a fare pace con il tuo corpo un passo alla volta?
Ascolta il mio podcast!

Questo mese ho deciso di dedicare la rubrica Risorse Utili ai libri sul corpo scritti da femministe che ho letto. Li ho raggruppati perché per struttura e contenuti sono abbastanza simili e perché credo possano essere importanti e interessanti da leggere.

Oggi vi parlerò di questi: Brutta di Giulia Blasi, Campo di Battaglia di Carolina Capria e Specchio delle mie Brame di Maura Gancitano.

Puoi ascoltare questo articolo anche in versione podcast o vederlo su YouTube.

Come si parla di corpo in questi libri

I tre libri che ho nominato traggono ispirazione e devono molto al saggio “Il mito della Bellezza”, di Naomi Wolf, la cui ristampa in italiano è disponibile grazie a Tlon. Il mito della bellezza è un saggio che è stato pubblicato nel 1990 e che quindi non prende in considerazione Internet e i social ma rimane comunque un saggio molto attuale.

Il primo libro che ho letto su questo tema è “Brutta” di Giulia Blasi. Avevo amato molto della stessa autrice “Manuale per ragazze rivoluzionarie” che è stato in assoluto il primo libro sul femminismo che ho letto. Lo stile di Blasi mi piace particolarmente, è scorrevole e utilizza spesso l’ironia, è chiaro ed è incisivo. In “Brutta, storia di un corpo come tanti” racconta la storia del suo corpo e la utilizza per parlare di come la socirtà vede il corpo della donna. Questo è un libro che possono leggere anche i ragazzi e le ragazze e aiuta a cominciare a porsi delle domande, a vedere il mondo da un altro punto di vista.

Poi ho letto “Campo di battaglia” di Carolina Capria, che seguo molto volentieri su Instagram, dove potete trovarla come “lhascrittounafemmina”. Anche questo libro contiene la storia del corpo dell’autrice, l’ho trovato un libro più profondo di quello di Blasi, uno stile forse che vuole essere più maturo pur conservando tratti di ironia, riesce ad abbracciare anche aspetti più ampi.

Infine ho letto “Specchio delle mie brame” di Maura Gancitano. Questo libro è più accademico e ha una bibliografia molto ampia. Contiene comunque l’esperienza dell’autrice, resa interessante dal fatto che non ha un corpo conforme e che è madre di una bambina che a sua volta non ha un corpo conforme a quello delle bambine di oggi. L’ho trovato per questo interessante e sicuramente un po’ più complesso dei primi due.

La Mariposa

Trovo che leggere di corpi dal punto di vista femminista sia importante per darci uno sguardo più ampio sulla società ma sono anche convinta che vadano integrati con una riflessione personale su che cosa è per noi il nostro corpo, qual è il rapporto che abbiamo con il nostro corpo, quello che desideriamo, la sua storia. A mia parere questi due punti di vista per funzionare al meglio dovrebbero procedere assieme.

     

      Conclusioni

       Spero che questo articolo ti sia stato utile, se hai dei libri da consigliarmi scrivimi un commento a questo articolo, grazie mille!

      Se vuoi continuare a lavorare sul rapporto con il tuo corpo ti invito a guardare la pagina dei regali. Trovi un webinar gratuito su come riprenderti il potere quando si parla del tuo corpo e un percorso di 11 giorni che ti aiuterà nella via verso l’amore per il tuo corpo.

      Trovi tutti i regali qui!

       

      Francesca Ibba Maglioncino Cerulleo

      Ciao,
      io sono Francesca

      e sono una Body Confidence Coach. Ti aiuto a fare pace con il tuo corpo, un passo alla volta.

      Ultimi articoli

      Ascolta il mio podcast

      Caro Corpo

      Potrebbe interessarti anche:

      Risorse Utili: donne che corrono coi lupi

      Risorse Utili: donne che corrono coi lupi

      Questo mese finalmente vi consiglio un libro in italiano e che potete trovare davvero ovunque, online e nelle librerie fisiche. Non è un libro facile, intendo emotivamente facile, ed è per questo che ve ne voglio parlare a dicembre, un mese in cui forse avete un po’...

      0 commenti

      Invia un commento

      Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *